Prostatite: Cause, Sintomi e Rimedi

Prostatite: Cause, Sintomi e Rimedi

INTEGRATORI CONSIGLIATI:

Prostatricum - ✔ Prostatricum Active - ✔ Prostatricum Plus

prostatite cause sintomi rimedi

Cos’è la Prostatite

La prostatite è un’infiammazione della ghiandola prostatica o prostata che si trova sotto la vescica circondata dall’uretra e che fa parte dell’apparato genitale maschile e che comporta un’ingrossamento dell’organo. Questa ghiandola è fondamentale per la produzione del liquido seminale e incidono sulla fertilità del soggetto che soffre di questa patologia. La prostatite influisce anche sull’erezione del pene con spiacevoli conseguenze.

Circa il 10% degli uomini in età adulta o comunque sopra i 40 anni soffre di questo disturbo che se non curato può in certi casi trasformarsi in tumore. Al contrario dell’IPB che è tipica della terza età, la prostatite è un disturbo che può colpire uomini di qualsiasi età, dato che consiste in una forma infiammatoria della ghiandola prostatica.

Indipendentemente dal fattore scatenante della patologia, che può essere di natura batterica oppure non batterica, la prostatite deve essere curata tempestivamente in quanto mostra una notevole tendenza a cronicizzarsi.

prostatite

Quali sono i sintomi

I suoi sintomi iniziali sono piuttosto sfumati e indistinti e proprio per questo la diagnosi spesso è tardiva, quando cioè si è già perso molto tempo. Alcuni sintomi sono simili a quelli di una cistite per cui non sempre è facile individuare il vero problema. Se dovessero essere delle difficoltà a livello minzionale è bene rivolgersi a un medico che prescriverà le dovute cure da seguire.

In ogni caso i segnali più caratteristici della prostatite sono i seguenti:

  • bruciore durante la minzione
  • emissione dolorosa di urina (disuria)
  • sensazione di non essere in grado di svuotare del tutto la vescica
  • stimolo a urinare con una frequenza molto maggiore del normale
  • necessità di urinare più volte durante la notte
  • urine torbide e maleodoranti
  • presenza di tracce più o meno abbondanti di sangue nell’urina (ematuria)
  • dolore alla zona perineale e al basso ventre
  • dolore durante l’eiaculazione e i rapporti sessuali.

Tipologie di prostatite e come curarla

sintomi prostatiteFinora abbiamo parlato della prostatite in modo generico, analizzando cos’è e quali sono i sintomi. Ma in realtà esistono diverse tipologie di prostatite e i sintomi possono essere diversi da tipo a tipo. Ecco perchè quando si presentano tali sintomi è bene farsi vedere da un medico ed eventualmente sottoporsi agli esami di cui abbiamo appena parlato. Normalmente i sintomi che accomunano le varie tipologie di prostatite sono: forti dolori dopo l’eiaculazione, dolori alla zona pelvica e problemi durante la minzione. Ma vediamo ora quali tipologie di prostatite esistono.

Esistono 4 differenti tipologie di prostatite, che sono:

  1. prostatite batterica acuta
  2. prostatite batterica cronica
  3. prostatite cronica abatterica
  4. prostatite asintomatica infiammatoria

1 – Prostatite batterica acuta

Provocata da microrganismi appartenenti alla categoria dei batteri, la prostatite batterica è quella più facilmente diagnosticabile in quanto mostra sintomi caratteristici molto discriminanti, tra cui il dolore nella zona genitale, accompagnato da sensazione di peso in fondo alla schiena, urgenza minzionale, febbre, dolori muscolari e intensi brividi.

Si tratta di una patologia facilmente aggredibile dopo aver effettuato un esame completo delle urine con urinocoltura e antibiogramma per identificare con certezza l’agente eziologico del disturbo.

prostata normale e ingrossata
Differenza fra una prostata normale e una ingrossata

2 – Prostatite batterica cronica

La prostatite batterica cronica si identifica con maggiore difficoltà poiché il quadro morboso è meno preciso e coinvolge notevolmente il tratto urinario, mostrando segnali tipici della cistite.
Poiché le manifestazioni non sono così gravi come nella forma acuta, la diagnosi è spesso tardiva così come l’inizio delle terapie.

3 – Prostatite abatterica

La prostatite abatterica ha un andamento cronico e viene provocata da microrganismi non batterici, per questo motivo risulta estremamente difficoltoso identificare precocemente l’agente infettante, che può essere di natura virale, fungina o protozoaria. È sempre necessario consultare il proprio medico di base tutte le volte in cui si manifestano malesseri generalizzati e apparentemente senza motivo, dato che in molti casi potrebbe trattarsi di prostatite abatterica.

4 – Prostatite asintomatica infiammatoria

La prostatite asintomatica infiammatoria infine può essere diagnosticata facilmente in seguito ad analisi del secreto prostatico e dello sperma, dove si trovano evidenti tracce di processi infiammatori.
In questa forma spesso sono presenti spasmi della muscolatura perineale e una sindrome dolorosa del pavimento pelvico, solitamente, anche se non soltanto, di natura batterica.

Prostatricum

  • Rimedio N.1 in Italia contro la Prostata

  • Elimina i processi infiamamtori

  • Normalizza la minzione

  • Riprisitna le funzioni erettili

Prostatricum Active

  • Totalmente naturale

  • Normalizza la minzione

  • Elimina le cause della Prostatite

  • Riduce i sintomi dolorosi

Prostatricum Plus

  • Rimedio naturale prostatite

  • Riduce l'infiammazione

  • Efficace per la prostatite cronica

  • Ingredienti naturali

Diagnosi: quali esami bisogna fare?

Se si hanno uno o più sintomi fra quelli elencati sopra allora è probabile che soffriamo di prostatite e quindi bisogna correre ai ripari. Innanzitutto è bene giocare su due carte: la prevenzione e una diagnosi tempestiva per capire il grado di infezione e come intervenire per curare la prostatite. Il dolore ci fa preoccupare ma è bene farsi dei controlli periodici, soprattutto dopo i 40 anni perchè molte volte quando si avverte dolore o compaiono i primi sintomi l’infezione è già in atto. Allora è opportuno andare da un medico specialista e fare gli opportuni esami.

Quindi sicuramente i sintomi sono un campanello d’allarme evidente dell’infezione della prostata ma per prevenire e capire con anticipo si possono fare 5 esami specifici.

esame urine

Esame delle urine

L’esame classico che consente di individuare le caratteristiche fisiche dell’urina e analizzare alcuni fattori come densità, colore o presenza di zuccheri e proteine. La loro presenza nell’urina infatti è un indicatore che c’è un’infiammazione in atto.

urinocolturaUrinocoltura

Questo esame più specifico serve per vedere se c’è la presenza di alcuni batteri all’interno delle urine e individuare cos’ il germe responsabile dell’infezione ed agire su di esso con cure antibiotiche.

 

tampone uretraleTampone uretrale

In questo caso viene eseguito un tampone sull’uretra del soggetto per vedere se sono presenti dei batteri nelle secrezioni prelevate col tampone, che causano l’infezione all’apparato genitale.

 

spermiocolturaSpermiocoltura

Il liquido seminale viene prodotto in gran parte dalla prostata e analizzare il liquido è molto più utile di altri esami per scoprire se e quali batteri causano l’infezione della prostata.

LEGGI ANCHE: Spermiogramma: cos’è e a cosa serve

ecografia pelvica maschile

Ecografia pelvica maschile

Questo esame serve per vedere e verificare le reali dimensioni della prostata, perchè quando è infiammata tende ad ingrossarsi e aumentare di dimensione.

 

Quali sono le cause e le conseguenze della prostatite

Tenendo conto che la prostatite ha un’incidenza stimata compresa tra il 7 e il 13% della popolazione maschile, tra i 45 e i 60 anni, risulta evidente come sia la terapia che la prevenzione siano di grande aiuto per combattere il problema. Bisogna tenere conto del fatto che pur trattandosi di una sindrome flogistica, la prostatite non causa unicamente infiammazione dell’organismo ma anche un peggioramento generalizzato della qualità della vita, soprattutto di coppia.

problemi di coppia

È chiaro che un uomo affetto da tale disturbo non si sente portato ad avere rapporti sessuali, e di conseguenza l’armonia tra i partner può subire contraccolpi molto profondi.

Esistono dei fattori di rischio che aumentano la probabilità di contrarre la malattia, tra questi c’è l’abitudine ad avere rapporti sessuali non protetti, un inadeguato regime alimentare, una scarsa idratazione, oltre che la diminuzione delle difese immunitarie.

PRODOTTO CONSIGLIATO PER LA DISFUNZIONE ERETTILE:

👍 Leggi la recensione completa di Eretron Aktiv (clicca qui).

eretron aktive

acquista ora

Rimedi naturali per combattere la Prostatite

La prostatite quindi è un’infiammazione della prostata e può essere causata da un’infezione batterica ma anche da uno scorretto stile di vita che aumenta il rischio ai soggetti maschili di incorrere in questo problema. Vediamo quindi ora quali sono i possibili rimedi per prevenire ed evitare i problemi alla prostata prima di intervenire con il medico.

consigli medico

Come abbiamo visto la prostatite oltre a essere pericolosa per la salute del soggetto va anche a minare lo stato di salute della coppia e a incidere così sulla psiche e sulla vita di tutti i giorni. L’insieme combinato di questi rimedi possono incidere in modo positivo sulla cura e la prevenzione.

Stile di vita sano ed equilibrato

stile di vita sanoLo stile di vita sano ed equilibrato è fondamentale per migliorare ogni aspetto e mantenerci in salute. Fare del sano sport aerobico all’aria aperta in modo regolare (2-3 volte a settimana) ed eliminare fumo e alcol. Il bicchiere di vino a tavola non solo è consigliato ma è addirittura salutare, ma se si esagera con l’alcol si ottiene l’effetto contrario. Anche il fumo di sigaretta è dannoso per chi soffre di questa patologia e fumare non fa altro che peggiorare la situazione.

Il fumo fa male in generale perciò è un ottimo motivo per smettere di fumare. Alcol e fumo quindi sono fortemente dannosi e deleteri per la prostata, quindi eliminarli è il primo passo da fare.

Corretta alimentazione

corretta alimentazione

Anche l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale per il benessere del nostro organismo e in particolare anche per il benessere della prostata. Mangiare bene rientra nello stile di vita che di solito vanno di pari passo. Per quanto riguarda il cibo bisogna mangiare sano ed equilibrato riducendo il consumo di carne, aumentando le porzioni di frutta e verdura e bevendo molta acqua.

In particolare bisognerebbe eliminare il consumo di cibi piccanti e speziati, eliminare carni rosse, insaccati e formaggi, e togliere il caffè. Tutti questi cibi e bevande incidono negativamente sull’infiammazione  e ingrossamento della prostata.

Bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno, non solo depura l’organismo ma aiuta anche a regolare meglio l’azione intestinale; in caso di diarrea o stitichezza infatti può influire negativamente sulla prostata.

E’ importante quindi seguire una dieta particolare o eliminare certi cibi e assumere cibi e bevande che contengano vitamine (zinco, vitamina D3 3 vitamina E) e minerali per rinforzare il sistema immunitario come i pomodori, l’uva e il the verde, ricco di antiossidanti che combattono l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento delle cellule e dei tessuti.

👍 LEGGI ANCHE: Alimentazione Prostatite: cosa mangiare e cosa no.

Obesità

obesitàL’obesità è ormai una “malattia” che colpisce a livello mondiale e purtroppo anche da noi qui in Italia. La sedentarietà, il mangiare cibi di scarsa qualità e in abbondanza, molto spesso a orari sfasati, aumenta il rischio di obesità.

Questo è un problema che incide fortemente sulla nostra salute e purtroppo incide anche sulla prostata. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato la correlazione che c’è tra obesità e problemi alle vie urinarie e alla prostata dovuti al peso eccessivo causato dalla scorretta alimentazione e da uno scorretto stile di vita.

Come possiamo vedere tutti questi fattori sono correlati fra loro e quindi per contrastare la prostata e prevenire i suoi effetti dannosi bisogna lavorare su tutti quanti assieme. Inoltre è stato dimostrato, sempre da studi scientifici, che l’obesità fra le varie patologie che porta con se, incide sul tumore alla prostata.

Sport e Attività fisica regolare

corsa e sportL’attività fisica regolare di tipo aerobico rientra sempre nel corretto stile di vita sano ed equilibrato. Mantenere il corpo e il fisico attivo è molto importante per la salute psicofisica e ci preserva da molte malattie e fastidi come quello della prostata.

La sedentarietà è un fenomeno che a lungo andare incide sul nostro peso corporeo ma anche sulla prostata. Certi lavori ci fanno stare seduti per ore su una sedia o in auto ma è molto importante muoversi e camminare.

A questo proposito però bisogna fare una distinzione perchè lo sport fa sempre bene in generale ma per chi soffre di problemi alla prostata alcuni attività sportive come equitazione, bicicletta oppure andare via in moto sono da evitare, perchè possono causare traumi e sollecitano la zona pelvica. E’ invece indicato fare delle belle passeggiate e camminate a passo sostenuto, oppure il nuoto.

Altri possibili rimedi contro la Prostatite

Tutte queste azioni che abbiamo appena visto sono molto importanti ai fini di una gestione della malattia e in termini di prevenzione. Un soggetto che applica uno stile di vita sano, facendo dello sport in modo regolare e continuativo, che non fuma e non abusa di alcol, che mangia in maniera corretta e nelle giuste quantità ha meno probabilità di incorrere nella prostatite.

Ma alcune persone possono comunque avere l’infiammazione della prostata dovuta ad una serie di altri fattori. In questo caso la soluzione rimane sempre e comunque farsi visitare dal proprio medico e nel caso fare gli esami e gli accertamenti del caso, ma un ottimo rimedio da aggiungere alla serie di buone e sane abitudini è utilizzare l’integratore naturale Prostatricum.

Prostatricum: un rimedio efficace contro la Prostatite

Prostatricum è un integratore alimentare, a base di prodotti 100% naturali, studiato apposta da ricercatori esperti per combattere e contrastare i problemi legati alla prostata. Fermo e restando che bisogna consultare il proprio medico, Prostatricum, associato a uno stile di vita sano, è davvero in grado di risolvere questo problema e dare sostegno a tutti gli uomini, anziani e meno anziani, che ne soffrono.

prostatricum integratore prostata
Prostatricum integratore

Grazie ai suoi principi attivi Prostatricum permette di eliminare l’infiammazione localizzata, di regolarizzare il sistema urinario e le funzioni erettili. Inoltre, a differenza di altri prodotti che contengono componenti chimici, Prostatricum è fatto assolutamente con ingredienti naturali perciò non ha nessun effetto collaterale.

Composizione e Ingredienti Prostatricum

Prostatricum, grazie all’azione combinata di questi ingredienti naturali, è ideale per prevenire e combattere la prostatite nei soggetti che già ce l’hanno andando ad agire sulle cause alla radice. Inoltre porta sollievo e riduce i dolori della zona pelvica.

I componenti naturali con cui è fatto Prostatricum sono quattro:

  • Estratto di Saw Palmetto
  • Estratto di Ginko Biloba
  • Estratto di Echinacea
  • Zinco

bicchiere d'acqua

Come si assume?

Prostatricum integratore si assume facilmente: è costituito da delle compresse e se ne possono assumere anche tre al giorno, possibilmente dopo i pasti, semplicemente bevendo un bicchiere d’acqua.

Oggi il prodotto è acquistabile sul sito ufficiale del produttore a un prezzo molto speciale di 39 euro grazie a uno sconto particolare.

Opinioni: cosa pensano chi lo ha già usato

Numerosi specialisti in urologia si sono dimostrati favorevoli all’assunzione di Prostatricum, che in molti casi può affiancarsi a cure farmacologiche senza interferire in alcun modo. Migliorando la funzionalità del sistema immunitario, questo integratore contribuisce a potenziare la reattività dell’organismo nei confronti della prostatite, che è una delle patologie più comuni dell’organo.

Grazie alla sua formula esclusiva e brevettata, questo prodotto viene valutato positivamente dalla maggioranza dei consumatori, oltre che da molti medici. Molti pazienti affetti da prostatite cronica si sono dichiarati particolarmente favorevoli all’impiego di Prostatricum, poiché hanno visto evidenti progressi e miglioramenti e il loro disturbo si è risolto una volta per tutte, senza più affliggerli come invece capitava dopo altre terapie.

Vai alla recensione completa Prostatricum® (CLICCA QUI).

prostatricum integratore prostata

CLICCA QUI PER ACQUISTARE
PROSTATRICUM IN SCONTO %

Spedizione GRATUITA.
Pagamento alla Consegna!

ordina subito

👉 Per approfondire puoi leggere gli articoli specifici sul nostro Blog!!! 

ATTENZIONE:

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer.

5 pensieri su “Prostatite: Cause, Sintomi e Rimedi

  1. Buongiorno, devo farvi i complimenti perchè ho trovato molte informazioni utili sul vostro sito. Recentemente ho avuto problemi di prostata e qui ho trovato alcune risposte che cercavo. Ho anche provato ad acquistare Prostatricum e devo dire che funziona. Bravi.

    1. Buongiorno, la ringraziamo per i complimenti riguardo il nostro sito sulla prostatite e ci fa anche molto piacere che si trovi bene con il prodotto Prostatricum. La sua testimonianza può essere d’aiuto ad altre persone che leggono.

  2. Anch’io ho provato ad utilizzare l’integratore per la prostatite Prostatricum e mi sono trovato benissimo. Lo consiglio a tutti quelli che hanno problemi alla prostata come me.

  3. Salve, da qualche tempo soffro di prostatite ma non saprei quale prodotto scegliere. Sapete consigliarmi? Grazie e cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Elimina i problemi alla prostataSCOPRI DI PIU'